Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0036-036 k2-19 l-09 ss16-1 36 05

Le isole del Cinema. (2) – “Il Postino”, di Michael Radford

Condividi questo articolo

di Luigi Viggiano

Per l’articolo precedente dello stesso Autore: leggi qui 

 

L’isola che non c’è

Pollara è una spiaggia del comune di Malfa che si trova nell’isola di Salina, nelle Eolie. Anni fa, indirizzati da un amico, passammo lì le vacanze. C’è un mare cristallino, il profumo dei capperi e ogni sera un tramonto che ci teneva compagnia durante i preparativi della cena. La proprietaria della casa, la signora Vincenzina, ogni tanto ci offriva da bere nella sua cucina. Appeso alla parete c’era un mattarello in bella mostra. Lo aveva usato Philippe Noiret, in una scena del film “Il postino”.

Sì, perché Pollara di Salina, è il luogo dove Massimo Troisi ha girato il suo ultimo film nel 1994. La spiaggia di ghiaia e i sentieri lungo i quali lo si vedeva pedalare, erano lì intatti, come nelle scene che in quel periodo erano ancora limpide nella memoria.

Il film ha come regista Michael Radford e nella parte di Pablo Neruda c’è il già citato Philippe Noiret.

Ma nel film le isole sono due. Infatti oltre Pollara, il set del film si è spostato a Procida dove sono state girate gran parte delle scene.

Per una magia che solo il cinema riesce a creare, la finestra da cui si affaccia Mario Ruoppolo (Troisi) affaccia sul piccolo approdo che si trova a Pollara. Ma quando poi si scende in piazzetta, ci troviamo a Procida. Ecco così, come è successo già per molti altri film, che è nata una leggenda di uno di “quei posti che non ci sono”, o, se preferite, “che sono in due luoghi contemporaneamente”.

Le vicende de “Il Postino” che raccontano dell’amore di un semplice portalettere per la poesia, sospinto dalla presenza sull’isola di Pablo Neruda, si confondono con la realtà. La vita e la morte del protagonista anticiperanno di poco quella dell’attore che è scomparso soltanto dopo dodici ore dalla fine delle riprese.

La visione del film è un modo per ritrovare tutta la sensibilità leggera e la capacità di saper far sorridere del nostro Troisi. Una dote che mette d’accordo dramma e commedia e che, presenti con passione nel film, non sono frequenti in altre opere.

Da amare anche per la splendida colonna sonora di Luis Bacalov.

 

Il Postino, di Michael Radford (1994). Con Massimo Troisi, Philippe Noiret, Maria Grazia Cucinotta, Renato Scarpa, Anna Bonaiuto.

 

Breve video sul film, da YouTube, consigliato dall’Autore

.

Luigi Viggiano

 

[Le isole del Cinema. (2) – Il Postino di Michael Radford. Continua]

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.