Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

a3-23a d-03 s1-23 b-01 ss07 corrida5

Problemi Urgenti

Condividi questo articolo

di Silverio Lamonica

 

Lettera aperta alla Dottoressa Iadicicco – Commissario Prefettizio del Comune di Ponza.

 

Gentile Dottoressa,

 

Su “Il Messaggero di Latina” di oggi, pag. 35, leggo la seguente notizia:

“Ponza, il Tar non concede la sospensiva – per la centrale resta valido l’ultimatum”. Proprio su questo sito, tempo fa, mi sono espresso in merito all’argomento e, ribadisco, spero che i dirigenti della SEP riescano a risolvere il problema, sia perché hanno fornito in tutti questi anni un servizio soddisfacente, sia perché l’azienda dispone di un ufficio efficiente aperto al pubblico. Nutro qualche dubbio che l’ENEL mantenga aperto uno sportello per il pubblico.

La centrale elettrica, purtroppo, è nel centro abitato e pertanto è bene che sia rimossa.

Ma è proprio questo il problema più urgente?

Che dire dell’eliambulanza che di notte non può atterrare?

Da un po’ di tempo, nei casi di urgenza, l’elicottero ha difficoltà di atterrare durante le ore notturne e ci sono stati già alcuni casi di pazienti, con problemi molto seri, che sono stati trasportati fuori dall’isola con mezzi navali. Senza nulla togliere all’efficienza di tali mezzi (di solito si tratta di motovedette della Capitaneria e della Guardia di Finanza o dei Carabinieri, che affrontano al meglio il problema e che perciò meritano la nostra immensa gratitudine), tuttavia rimane il fatto che questi mezzi devono affrontare un tragitto non breve (almeno 26 miglia per raggiungere Terracina o addirittura 39 per approdare a Formia) e in tale lasso di tempo, oltre un’ora, può succedere l’irreparabile. Su questo stesso sito è intervenuto, su tale problema, più volte (leggi qui); ultimamente, e in modo autorevole, il Dott. Gennaro Di Fazio (leggi qui).

Credo di interpretare il desiderio di tutti i concittadini ponzesi chiedendo a Lei, Dottoressa Iadicicco, che attualmente amministra il Comune, perché non risolvere con la medesima determinazione quest’altro problema: dotare l’isola, in tempi rapidi, di un eliporto efficiente, tale da permettere agli elicotteri anche l’atterraggio notturno? Del resto, gentile Dottoressa, Lei non deve confrontarsi con i vari pareri, spesso contraddittori, dei consiglieri comunali dei diversi schieramenti. Lei è sola al comando e in casi come questo dovrebbe essere enormemente facilitata.

Ci contiamo molto.

Con gli auguri di buon lavoro

 

Silverio Lamonica


Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.