- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Calendario Storico Mensile degli avvenimenti più importanti accaduti a Ponza. Gennaio

[1]

di Silverio Lamonica

 

Cari amici di “Ponzaracconta”

Con il nuovo anno desidero lanciare un’idea rivolta agli alunni dell’Istituto Comprensivo di Ponza, ma anche a tutti gli altri  – e perché no?-  a tutti coloro che sono appassionati di storia locale.

Si tratta di compilare un calendario con le date storiche riguardanti i personaggi di rilievo e i fatti memorabili che si sono avvicendati nella nostra isola nelle varie epoche. È bene citare le fonti storiche.

Per il mese di Gennaio io riporto una sola data. Le altre sta a tutti i lettori segnalarle, ovviamente entro il mese…

Buona ricerca!

 

Silverio Lamonica

 

Gennaio

1813  Gennaio – Nei primi giorni di quell’anno giunge a Ponza il Capitano Jean-Baptiste Dumont, ultimo comandante della guarnigione  francese che occupava l’isola dal dicembre 1809. Vi resterà circa un mese e mezzo, perché nel successivo mese di febbraio si arrenderà agli  inglesi, assieme a tutta la guarnigione. I britannici governeranno l’isola fino al 1815, quando Napoleone sarà sconfitto  definitivamente.

 

1810, 4 Gennaio –  Il sottointendente del distretto di Gaeta TOMMASO MONTARULI, prende possesso dell’isola di Ponza a nome di S. M. Gioacchino Murat, re delle due Sicilie.

 

Fonte “4 gennaio 1810” di F. De Luca

 

1808, 31 Gennaio – A Napoli salta in aria la casa del Ministro di Polizia murattiano, Saliceti. L’attentato fu architettato a Ponza dal Principe di Canosa ed eseguito dal corpo speciale “I Cacciatori della Regina”

Fonte: Gen. U. Broccoli Cronache militari e marittime del Golfo di Napoli ed Isole Pontine nel decennio 105 – 1815    M.D.E. S.M.E. Ufficio Storico Roma 1952

 

Fonti:

Giuseppe Tricoli “Monografia per le isole del Gruppo Ponziano” Napoli – Stamperia vico S. Marcellino, 4; 1855

Gen. Umberto Broccoli: “Cronache Militari e Marittime del Golfo di Napoli e delle Isole Pontine durante il Decennio Francese (1806-15) – Ministero della Difesa S.M.E. Ufficio Storico Roma; 1953.

 

Silverio Lamonica

 

[Da completare…  – Continua]