- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Non facciamoci seppellire dalla Storia

[1]

 di Gennaro Di Fazio

 

In relazione al dibattito politico, che si sta svolgendo su questo sito, sulla delicata “questione Ponza”, noto con preoccupazione di come esso in troppi casi stia scivolando verso una china  poco costruttiva con conseguente caduta della sua qualità .

Mi piacerebbe invece, e me lo auguro fortemente, che i commenti e gli articolo sul dibattito politico locale, venissero impostati non solo sulla critica delle precedenti gestioni amministrative ma anche sulle prospettive della situazione politica isolana. Non che io non ami esaminare il passato e analizzalo in funzione del futuro, ma ciò che purtroppo sto notando è l’eccessivo accanimento e l’esasperata critica sul comportamento dei precedenti uomini politici, senza trarne da ciò le dovute conclusioni che dovrebbero invece servire  ad organizzazione gli uomini e a creare i programmi adatti alla nuova stagione politica ponzese.

Per chiarezza e onestà intellettuale va comunque detto che i precedenti uomini politici erano espressione di una condizione e di una cultura di quel tempo e che essi sono stati comunque democraticamente eletti, pertanto in quanto tali vanno rispettati, anche perché oggi è troppo facile attaccarli senza poter avere un confronto diretto, stando peraltro alla finestra, senza sapere le complessità delle interazioni tra la macchina burocratica, le risorse economiche comunali e le esigenza dei cittadini e a volte senza neanche essere mai stati impegnati nelle battaglie sociali e/o politiche; della serie:”Io non mi occupo della politica perché essa è sporca”.

Solo chi non opera non sbaglia,  diceva W. Churchill.

La storia non va dimenticata e soprattutto va saputa leggere, per evitare di commettere gli stessi errori; ma  stiamo attenti  a non  farci  seppellire dalla stessa storia.

Gennaro Di Fazio