Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

vdp-02 sbb ernesto-13 59 71 90

Il porto di Ponza è sempre più piccolo

Condividi questo articolo

di Michele Rispoli

Ci sono più barche da noleggio, comode e più grandi; ci sono più navi militari che occupano la quasi totalità del ‘molo Musco’.

La flotta delle lampare si è ridotta a due unità. Sono aumentate le barche da traffico o di linea per Palmarola, ecc… che prima erano da pesca.

Come sopravvivere?

Una soluzione, a mio modo di vedere, potrebbe essere:

– realizzare il sogno di molti sindaci, incapaci: un attracco a Le Forna;

E insieme:

– all’esterno del porto, in luogo detto Marinella o sotto al Macello (ex Mattatoio), tra la scogliera e lo scoglio della Torre, realizzare la darsena militare, dove ricoverare e far operare l’intera flotta militare. Le tre caserme, Carabinieri, Guardia di Finanza e Capitaneria, hanno tutte l’accesso diretto alla zona.
Tale soluzione permetterebbe di avere il molo Musco libero e magari destinarlo all’ormeggio dei natanti superiori a m. 20, non ormeggiabili ai pontili, e almeno in questo caso, a gestione comunale.

Con grandi barche ormeggiate, il molo Musco diventerebbe una passerella unica, come era una volta.

Cosa ne pensano i lettori e gli amici di Ponza Racconta?

Michele Rispoli

Condividi questo articolo

3 commenti per Il porto di Ponza è sempre più piccolo

  • Lino Pagano

    CARISSIMO MICHELE.
    SAREBBE LA SOLUZIONE OTTIMALE; PER FAR FARE CASSA AL COMUNE; PERCHE’ NO! E’ UN’OTTIMA IDEA E CREDO ANCHE FATTIBILE, INOLTRE SI DOVREBBE STUDIARE UN AMPLIAMENTO DEL PORTO, SEMPRE A GESTIONE COMUNALE, E NON ESCLUDERE MAI LE FORNA. UN PORTO ANCHE DA QUELLE PARTI SEMPRE A GESTIONE COMUNALE SAREBBE UNA SALVEZZA PER PONZA E PER I PONZESI (PONZIANI) E DARE LAVORO AI GIOVANI E NON FARLI ANDARE VIA.
    UN CARO SALUTO.
    LINO PAGANO

  • MICHELE

    BRAVO MICHELE,
    CONDIVIDO LE TUE IDEE, SOLO IN ITALIA CI SONO LE CASERME SUI PORTI, A BARCELLONA PER ESEMPIO CI SONO LOCALI PER ACCOGLIERE I TURISTI E PORTARE RICCHEZZA ALL’ECONOMIA DEL PAESE.
    UN CARO SALUTO
    MICHELE TOMEO (DI LECCE)

  • Fabio Tomei

    Michele, condivido pienamente la tua soluzione!

Devi essere collegato per poter inserire un commento.