Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

a1-1 d-03 isi-01 103a veduta-spiaggia-con-barche adele-con-nicola-rao-tg-r-lazio

Ma il mare non vale una cicca?

Condividi questo articolo


ricevuto in Redazione

Ma il mare non vale una cicca?

Si è conclusa con grande successo la campagna di sensibilizzazione di Marevivo a Ponza, Palmarola e Ventotene.

Promossi  turisti e operatori locali a non usare le spiagge come posacenere!

 Ventotene, 8 agosto 2011 –  L’Associazione Sportiva InMovimento, guidata dall’Avvocato Cristina Corsi e dalla Dottoressa Alina Pinelli, ringraziano per la grande collaborazione alla campagna di Marevivo per liberare spiagge dai mozziconi di sigarette, il Comune di Ponza, la Protezione Civile di Ventotene,  il Ponza Diving,  la Marina di Ventotene, lo yacht Club di Ventotene, il Circolo velico di Ventotene, il Diving di Ventotene e gli albergatori dell’isola di Ventotene.

L’obiettivo della campagna, giunta al suo terzo anno consecutivo è stata di liberare le spiagge dai rifiuti – in particolare dai mozziconi – e, soprattutto, invitare i bagnanti ad un comportamento eco-responsabile: un gesto, così apparentemente trascurabile, come il disfarsi di un mozzicone, in realtà, reca danno all’ambiente ed in particolare al mare.

Nelle giornate del 6 e 7 Agosto l’iniziativa è stata promossa su tutte le spiagge delle tre  isole, nelle banchine, ed in mare a bordo dei tender,  distribuendo  i posacenere tascabili, lavabili e riutilizzabili, insieme ad un piccolo vademecum sui tempi di degrado in mare dei principali oggetti – lattine, bottiglie di vetro e di plastica – di uso quotidiano.

In totale, nelle 3 isole sono stati consegnati circa 3500 posacenere tascabili e riutilizzabili, sensibilizzati almeno 7.000 turisti e operatori locali a portare avanti l’iniziativa in futuro!

Un nuovo patto sociale, concluso con una stretta di mano, una promessa tra i volontari di Marevivo richiamati localmente dall’Associazione Sportiva In Movimento, ed i turisti e locali per non buttare più cicche e spazzatura a mare.   L’iniziativa è stata accolta con grande successo. Queste alcune delle frasi tipiche di risposta dei villeggianti: “Era ora! Grazie – si saremo portavoce dell’iniziativa: mai più sigarette a mare! Il Posacenere portatile è utile, riutilizzabile a vita e quindi anche ecologico! Si raccoglieremo anche le sigarette degli altri!”

Ecco alcuni dati della Campagna di Marevivo:

–        Fino a cinque anni per smaltire un filtro di sigaretta, pochi istanti per preservare l’ambiente.

–        L’iniziativa di Marevivo eviterà che sulla battigia o in acqua finiscano – stimandone circa 6 per ogni posacenere – 600.000 filtri al giorno, pari a 18 km di costa ininterrotta e l’equivalente dell’altezza di due monti Everest (8.848 metri per 2) che non peseranno sul mare.

–        Nata nel 2009 con 100 spiagge coinvolte, l’iniziativa di Marevivo è cresciuta anno dopo anno, triplicando il numero di spiagge toccate: per la terza edizione, ne interesserà oltre 300 – alcune anche all’interno di Aree Marine Protette – e diversi tratti di mare antistanti aree di particolare pregio, come Ponza e Portofino, con i gommoni.

–        In Italia, dove i fumatori sono circa 12 milioni, ovvero il 22,7% circa della popolazione totale (fonte – Istituto Superiore di Sanità, 2011), sensibilizzare a non disperdere i mozziconi nell’ambiente vuol dire non aggiungere alle migliaia di rifiuti di vario genere – fattori di rischio per la sopravvivenza di cetacei, tartarughe, uccelli marini e pesci nei nostri mari – anche le cicche.

Per ulteriori info e materiali 3387408884

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.