Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-16_18-58-30 k2-19 polina-1921 q-01 ss12-1 66

Da “Oceano Mare”

proposto da Gabriella Nardacci

 

“…Si sentiva il mare, come una slavina continua, tuono incessante di un temporale figlio di chissà che cielo. Non smetteva un attimo, non conosceva stanchezza, non conosceva clemenza.

Se tu lo guardi te ne accorgi: di quanto rumore faccia. Ma nel buio… tutto quell’infinito diventa solo fragore, muro di suono, urlo assillante e cieco.

Non lo spegni il mare, quando brucia la notte…”.

 

da ‘Oceano mare’ di Alessandro Baricco (1993)

Devi essere collegato per poter inserire un commento.