Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0033-033 l-01 ss12 33 96a Camera principale delle grotte di Pilato

Sigue sin mi

Condividi questo articolo

di Isidoro Feola

 

[Primo tempo]

In un pomeriggio assolato di fine luglio 2001 arrivano a studio da Isidoro tre figli di una signora anziana, piuttosto preoccupati per la madre… Due di loro vivono in California da molti anni, e si trovano a Ponza per vacanza.
– Allora!?
– Mammà sta perdenne ‘a capa… Dutto’ …Simme preoccupate..!
– Ditemi, che è successo?
No, niénte… È  che quanno simme turnate a’ casa, dopo che c’amm’ passat’ ’na bella iurnata a Parmarola, mammà ci’a’ ditte: – Chille so’ venute cierte perzone… M’anne date cinquantamila lire, poi se so mise ‘ndà case, ‘ndù liette… ‘Hann’ arapute l’armadie, ann’ rutte ‘nu piatte.., m’ann’ mis’ mman’ ’na curòn’ pe’ dicer’ u’ rusarie… Poie se so’ pigliate n’ata vota i sord’, m’ann’ dat’ ‘nu vas’ e se ne so’ gghiute!
– Mammà… – ‘Amm’ ditte nuie – Ma che stai dicenne? Quali perzone?
– Inzomme… Essa ci’a’ ripetute n’ata vota tutt’u’ fatto, tale e quale… Dutto’ …ch’aimma fà?
– Eeh! – dice Isidoro – l’età c’è… Che vi devo dire..!? Quando ho finito lo studio passerò per casa a rendermi conto di persona…

 

[Secondo tempo]

Qualche giorno dopo passa per l’ambulatorio un giovane in terapia per disturbi psichici. A Isidoro sembra che vada meglio e d’accordo con lo specialista che l’ha in cura stanno decidendo di alleggerire la terapia… Senonché, verso la fine della visita, il giovane comincia a raccontare di un elicottero… che portava un pianoforte appeso sotto… Isidoro chiede; il giovane insiste…

…Dice che l’aveva visto passare sopra al Fortino di Le Forna… Proprio un pianoforte! …appeso all’elicottero!
Isidoro è incredulo… e gli lancia un’occhiataccia senza dire nulla .
– Aggio capito, dutto’… pure vuie nun me credite!
Isidoro decide che non è il caso di ridurre la terapia…

 

[Terzo tempo]

Poco prima delle feste di Natale 2001, tre nipoti della signora, che abitano a New York da tanti anni, si recano, per gli acquisti delle feste, in un Centro Commerciale, di quelli americani enormi… In questi supermercati va sempre della musica, insieme a delle immagini, diffusa su dei grandi video sparsi dappertutto. Stanno scendendo per una scala mobile, e uno dei due viene catturato dalle immagini che si vedono sullo schermo…
– Uee Sirvé – e tira il fratello per la giacca – ma chella me pare Ponza! Si… si… È  proprie Ponza… Ma chill’ è u’ furtìn’ d’i’ Fforne…. Ma… ma.. Chell’ è ‘a zie..!!!
I due fissano lo schermo e intanto cercano di risalire contro senso la scala mobile, che li porta ineluttabilmente giù… Sgomitate, proteste di altri avventori… Riescono bene o male a risalire… E cosa vedono..?
…Vedono questo videoclip di un cantante – Marco Antonio Solìs – che da loro è famoso più o meno come da noi Gianni Morandi…

 

[Quarto tempo]

Video su YouTube: YouTube + Marco Antonio Solís + Sigue Sin Mi



Condividi questo articolo